Nepal

L’acronimo del Nepal, “Never Ending Peace And Love” (pace e amore per sempre), descrive benissimo le caratteristiche di questa nazione, in quanto in Nepal vive una popolazione ospitale e generosa. Questa terra, cinta dalla maestosa catena dell’Himalaya, ci permette di ammirare con stupore otto delle dieci montagne più alte del mondo, incluso il monte Everest, la montagna più alta del nostro pianeta (8,848m).

Situato tra l’India e il Tibet, il Nepal, è composto da differenti gruppi etnici, con usi, costumi e tradizioni che variano a seconda dell’aerea geografica. Nel mezzo di questi altipiani e montagne, ci sono comunità (con culture molto varie, la maggioranza delle quali non ancora toccate dallo sviluppo moderno), racchiuse in città animate e villaggi dispersi tra le montagne.

La religiosità nepalese è un misto tra le antiche religioni hindu e buddista, innumerevoli sono i festival e le celebrazioni che si tengono durante tutto l’anno delle varie tradizioni religiose.

Kathmandu, la capitale, rappresenta un crogiolo di queste differenti culture: percorrendola si viene assaliti da un’esplosione di sapori esotici, presenti in una infinità di negozi moderni, antichi e tradizionali nepalesi che si raggruppano attorno ai templi buddisti e palazzi medioevali che circondano e formano le piazze più belle di Kathmandu.

Il paesaggio offre al turista scenari fantastici: con i suoi verdissimi terrazzamenti, le vallate scolpite da fiumi in piena e i suoi laghi di colore blu di natura glaciale, questi paesaggi lasciano stupiti e ammirati tutte le fortunate persone che si recano in Nepal ogni anno.

Inoltre, le altissime vette dell’Himalaya sono un richiamo per gli scalatori e appassionati di trekking in quanto offrono eccezionali sfide sportive circondati da scenari assolutamente unici e maestuosi. Per coloro che invece non sono amanti delle camminate in montagna, la diversità di questa terra offre loro tantissime altre attività, quali il rafting, i safari nella giungla e gite culturali in diversi villaggi alla ricerca della spiritualità e della religiosità.

Il Nepal ha molte attrazioni turistiche, ma la vera essenza di questo paese risiede nella socialità della sua popolazione, nei suoi sorrisi, nel calore, nell’ ospitalità e nel suo dolce “nepali time” (vita calma, tranquilla e rilassata).

Purtroppo il Nepal, pur essendo un posto meraviglioso, ha in sè anche tanta miseria, e pertanto pochissime sono le persone che possono accedere a cure sanitarie, essendo povere oppure troppo lontane dal primo ospedale o presidio sanitario.

Il Nepal è il paese più povero dell’Asia e la maggior parte della popolazione è dedita all’agricoltura.I contadini, non avendo elettricità e non potendosi permettersi macchinari moderni, coltivano le loro terre con metodi primordiali:  accovacciati sulle ginocchia, usando mani e strumenti agricoli di loro fabbricazione. Molti di questi lavori sono principalmente svolti da donne in quanto il loro ruolo è proprio quello di prendersi cura della terra, dei bambini e degli animali (bufali, capre, polli). Per questo motivo le donne soffrono di artrite e dolori fisici maggiormente degli uomini. 

Da questo si può capire quanti dolori fisici affliggono ogni nepalese: mal di testa, collo, ginocchia, piedi e soprattutto mal di schiena. 

Il mal di schiena, se cronico, può veramente fare la differenza nel reddito annuale di una famiglia nepalese, in quanto il raccolto o il lavoro verrà a diminuire di anno in anno portando come conseguenza povertà e nessuna possibilità di far studiare o addirittura nutrire i propri figli.

Ed è proprio qui che entra in gioco la ITW Onlus: con la medicina alternativa non servono equipaggiamenti elettronici o strumenti costosi ed elaborati, non servono, nella maggioranza dei casi, strumenti diagnostici elaborati quali raggi x e risonanze: un lettino e una buona educazione universitaria consentono di fare miracoli. 

Ripristinando il sistema nervoso tramite aggiustamenti chiropratici, migliorando la funzionalità del corpo tramite fisioterapia e dando sollievo alla muscolatura grazie ai massaggi si può veramente aiutare in modo determinante una famiglia la cui vita si basa soltanto sul raccolto dei frutti della terra.

“Into The World Onlus” crede seriamente in questo progetto in quanto, essendo la presidente dell’associazione una chiropratica (laurea di 5 anni in Inghilterra) e essendo già stata sul campo in Nepal a fare volontariato per più di nove mesi ha visto con i suoi occhi esattamente quello che queste professioni alternative possono fare per il benessere e la salute di queste popolazioni.

Donazioni

CODICE FISCALE
95173300104

IBAN
IT51 S030 3201 4000 1000 0007 891

BIC CODE: BACRIT22GEN

PAYPAL


le vostre donazioni e il vostro 5 per mille ci portano lontano!
Grazie di cuore da tutti noi!

Contatti

 TELEFONO

329.7606158
347.0059800

 E MAIL
intotheworldonlus@gmail.com

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo